Noto: cautela sui bond dopo la svolta storica della Fed
22/09/2017


Il commento di Luca Noto, Portfolio Manager Obbligazionario, riguardo alla storica decisione della Federal Reserve americana.

La decisione della Federal reserve di cominciare a ridurre il proprio bilancio, a partire da ottobre, segna l'inizio della Fase II nel processo di normalizzazione della politica monetaria. Sarà un percorso molto graduale: i reinvestimenti saranno inizialmente ridotti di 10 miliardi di dollari e l'obiettivo è di riportare il bilancio ad un livello "ottimale" nel giro di 4-5 anni.

La direzione della politica monetaria è nota e il mercato non è stato colto di sorpresa; resta però ancora da quantificare l'effetto che queste operazioni avranno sui rendimenti dei titoli obbligazionari e sulle altre asset class. Inoltre, a febbraio scadrà il mandato del governatore Yellen, le cui chance di un rinnovo sono inferiori al 50%, e per la prima volta nella storia una amministrazione USA avrà la possibilità di nominare la maggioranza (4 su 7) del comitato Fed di politica monetaria. Probabilmente questo sarà un altro fattore di potenziale instabilità per il mercato. 

In questo contesto, il nostro approccio sulle asset class a reddito fisso rimane orientato alla cautela.